Longevità finanziaria
intervista all’autore Filippo Montaina

Come garantirsi una terza età serena dal punto di vista economico?

Filippo Montaina, esperto consulente finanziario, risponde a questa delicata domanda con un libro interamente dedicato alla programmazione finanziaria di lungo periodo.

Longevità finanziaria è consigliato a chi è ancora nel pieno dell’attività lavorativa, non ha ancora pianificato una strategia di investimento e risparmio e, quindi, ha bisogno di una guida che lo aiuti a costruirsi un patrimonio adeguato a una serena terza età.

Intervista a Filippo Montaina

LIBRI D’IMPRESA (LI): “Longevità finanziaria” è un testo unico nel suo genere. Perché, secondo te, c’è questa ritrosia a parlare di economia e terza età?

FILIPPO MONTAINA (FM): È vero, c’è molta reticenza a parlare di longevità finanziaria. Da una parte perché siamo nell’epoca del “tutto e subito”, quindi si pensa prevalentemente alle conseguenze che le proprie azioni possono portare nell’immediato. Dall’altra, invece, c’è un’ancestrale paura dell’uomo legata al futuro e alla propria vecchiaia. Discutere della terza età significa essere costretti a immaginare il momento della propria morte e questo è un pensiero che si cerca di allontanare il più possibile. Vale anche quando si parla di soldi.

Filippo Montaina

(LI): Come mai, invece, dal tuo punto di vista è necessario parlare di longevità finanziaria?

(FM): Ci sono dati chiarissimi. La vita media si sta allungando sensibilmente. Secondo l’ISTAT gli uomini, in Italia, raggiungono mediamente i 79,7 anni e le donne addirittura gli 84,4 anni. Questo significa che dopo la pensione inizia davvero una nuova vita per le persone, una vita che può essere piena e soddisfacente solo se sussistono mezzi economici adeguati a sostenerla. Purtroppo molte volte, dopo aver raggiunto la pensione, gli introiti economici diminuiscono, mentre le spese (soprattutto sanitarie) crescono. Chi non ha accantonato un buon patrimonio, può andare in seria difficoltà.

(LI): A proposito di donne, nel tuo libro dedichi un passaggio molto interessante al mondo femminile. Come mai?

(FM): Creare una nuova cultura finanziaria nelle donne, oggi, è necessario: il futuro è donna! Come accennato, le donne vivono mediamente più degli uomini. E spesso nella loro vita hanno avuto più difficoltà ad accedere al mercato del lavoro, per le discriminazioni che tutti conosciamo. Le donne, quindi, in media accantonano meno degli uomini, ma paradossalmente hanno più bisogno di denaro sul lungo periodo, perché vivono di più. È importante che capiscano da subito la necessità di crearsi una longevità finanziaria.

Costruisci la tua longevità finanziaria

(LI): Cosa raccomanderesti ai tuoi lettori?

(FM): Vorrei che capissero una cosa molto semplice: bastano pochi accorgimenti per creare un patrimonio che possa sostenerci in futuro, una volta raggiunta la pensione. Una solida serenità finanziaria è un requisito fondamentale per vivere una terza (e magari una quarta) età piena e soddisfacente!

Commenta su Facebook
ARTICOLI CORRELATI

Clicca per condividere questo articolo!